Serie A1, 12^ giornata: la Limonta Sport Costa Masnaga cede nel finale punto a punto contro Battipaglia

29-12-2019 09:13 -

La legge dei grandi numeri colpisce ancora: Battipaglia, ancora a zero in classifica, riesce a fare il colpaccio a Costa Masnaga, portandosi a casa due punti molto preziosi in ottica salvezza in un finale punto a punto, in cui Cremona ha segnato i liberi della vittoria a due decimi di secondo dalla fine. Un'occasione persa per la Limonta Sport, che si è trovata avanti anche di 4 punti negli ultimi minuti, ma non è riuscita a proteggere il minimo gap che si era creato.

La cronaca

La partenza di Jori Davis e la pennellata mancina di Matilde Villa fanno ben sperare i tifosi di Costa, che va subito sul 5-2, ma in realtà l'approccio migliore al match è quello di Battipaglia che, senza Houser, trova in Ciabattoni e Jarosz, dominante a rimbalzo offensivo, i due punti di riferimento su cui costruire il primo allungo sul +9, 5-14. Due triple frontali di Frost, un gran canestro di Rulli appoggiandosi al tabellone e un libero di Vittoria Allievi accorciano a -1, 14-15. Ancora Rulli e Ciabattoni fissano il punteggio sul 16-18 su cui finisce il primo quarto. Spinelli trova un gran canestro nel traffico, ma Jarosz rimane un rebus per la difesa di Costa anche in apertura di secondo quarto e Battipaglia vola ancora sul +8, 20-28 al 13'. Time-out di coach Seletti e la reazione delle pantere c'è: prima Rulli e poi Pavel firmano il -4. La tripla di Baldelli scalda il palazzetto e il canestro e fallo di Davis porta Basket Costa in vantaggio 30-28 al 17'. Baldelli è ispirata dall'arco, ma un gran movimento di Jarosz frutta un gioco da tre punti con cui Battipaglia risponde subito. Il jumper di Balossi fa 35-32 al 20'. La tripla di Spinelli apre il terzo parziale, Frost fa +6 dopo un bel gioco a due con Davis, ma Battipaglia è ancora viva, grazie ad una Jarosz scatenata (23 punti e 21 rimbalzi, di cui 14 offensivi alla fine per lei) e ad una Ciabattoni che si sblocca anche dall'arco, 42-40 al 24'. Le campane mettono il naso avanti con Mazza e Jarosz, 44-50 al 18', ma un mini-break di 7-0 firmato Villa, Rulli e Baldelli, dalla lunetta, riporta avanti le pantere al 30', 51-50. L'ultimo quarto è all'insegna dell'equilibrio, tra sorpassi e controsorpassi: in transizione Battipaglia crea numerosi problemi alla Limonta Sport Costa Masnaga, ma Baldelli pareggia a quota 54 a 7'39 dal termine. Jarosz continua a fare la voce grossa a rimbalzo, ma è Frost dalla lunga distanza a fare +2, 57-55 al 35'. Baldelli da vera capitana trascina le pantere nel finale, ma la tripla di Ciabattoni fa male, 63-66 a 1'15 dalla fine. Villa alza la parabola in penetrazione e Rulli trova un canestro pazzesco dalla media a 18" dalla fine, sorpasso pantere (67-66) e si infiamma il palazzetto. Cremona, però, nell'ultima azione, trova un insperato fallo sul tentativo dalla lunga distanza proprio sulla sirena e ai liberi la sua mano non trema, 67-68. Basket Costa ha un ultimo disperato possesso con due decimi di secondo sul cronometro, ma il lob di Baldelli non trova nessuna deviazione in area. Finisce 67-68.

Le interviste

Ecco le dichiarazioni di coach Paolo Seletti: "Due punti preziosissimi persi molto, ma molto amaramente. Non ci dovevamo ridurre a giocare una partita punto a punto contro Battipaglia, che nelle ultime giornate è arrivata a giocarsele tutte fino in fondo. L'avevamo vinta due volte sul +4 e, ancora una volta, sul +1 dopo il canestro di Rulli, invece non siamo mai riuscite a proteggere il vantaggio. La transizione difensiva è stata problematica, ma è qualcosa che ci portiamo dietro da inizio stagione: faremo di sicuro qualche aggiustamento per migliorarla. Nei rimbalzi offensivi quando troviamo avversarie con quel tipo di atletismo, nonostante tutta la buona volontà, facciamo una fatica estrema nel contrastarle, nonostante comunque Reyna (Frost) abbia preso 17 rimbalzi e dal punto di vista dell'agonismo, dell'energia e della voglia di vincere, non fa mai un passo indietro e fino adesso è protagonista di una stagione molto positiva. Battipaglia ha protetto tantissimo il pitturato, noi abbiamo avuto pochi recuperi e rimbalzi sui quali correre e ci siamo trovati un'area molto chiusa. In post ci siamo andati poco con le lunghe, anche perché loro sono state brave a collassare poi in area. Ci siamo trovati di fronte una squadra che era all'ultima spiaggia e non siamo riusciti ad approcciarci come era necessario. Adesso ci siamo messi in una condizione molto complicata, perché il calendario nel girone di ritorno è molto impegnativo: dovremo trovare le energie mentali, fisiche e tecniche per vincere anche qualche partita in cui il pronostico non ci è favorevole, ma sono sicuro che lo faremo".

Tabellini

Limonta Sport Costa Masnaga - O.ME.P.S. Givova Battipaglia 67-68 (16-18; 35-32; 51-50)

Limonta Sport Costa Masnaga: Colognesi ne, Allevi ne, Villa M. 9, Rulli 17, Balossi 2, Baldelli 14, Spinelli 5, Frost 11, Allievi 1, Pavel 2, Toffali ne, Davis 6. All: Seletti

O.ME.P.S. Givova Battipaglia: Cremona 6, Nori 5, Sasso, Scarpato, Galbiati 3, Ciabattoni 24, Jarosz 23, Bisogno ne, Mattera ne, Mazza 7. All: Orlando


Fonte: Ufficio Stampa