19 Gennaio 2021

Finali Nazionali U15F: siamo a casa, e non è stato facile arrivarci...

04-07-2014 01:21 - Campionati Giovanili Femminili
i coaches
Le ultime 24 ore delle nostre Finali Nazionali sono state densissime di sorprese, sportive e non... andiamo con calma e spero di riuscire ad essere equilibrato e con poca emotività, già ne abbiamo vissuta tanta :)

Ci siamo lasciati nel pre-gara, l´ultima del gironcino di qualificazione, gara secca: chi vince passa. Il nostro inizio è molto buono, prendiamo un buon ritmo e margine. Arriviamo anche a più 7 se non ricordo male: contropiedi, fluidità a metà campo, bella gara, con tante retine violate. Qualche problema di falli già ad inizio 2° quarto(Emma e Bea già 2), altri a rimbalzo difensivo e fischiate strane (antisportivo palese ignorato e 2 infrazioni di 3" a caso) ci tolgono inerzia, ma reagiamo e chiudiamo bene il 2° quarto, tornando a meno 2 con una supergiocata di Bea.
Nel secondo tempo il ritmo cala troppo per le nostre caratteristiche e subiamo. Finiamo sotto di 4/5 faticando a ritrovare inerzia. Inerzia che ci viene tolta totalmente da 2 fischiate assurde (2 falli netti con possesso palla a rimbalzo difensivo che si trasformano in 2 canestri + tecnico/espulsione + 2 infortuni di cui 1 definitivo: Tracy tutto bene alla fine comunque). La gara forse si chiude qui, in maniera poco sportiva, mettendo disequilibrio alla gara con episodi nei quali sia noi che le avversarie, senza alcuna malizia, siamo stati esclusivamente spettatori. Un peccato, avevamo ancora energie mentali e fisiche per giocare la partita, non ci è stato concesso. Ce ne facciamo una ragione ma resta un clamoroso autogol per tutto il movimento cestistico.

Siamo contentissimi della nostra annata. Dal nulla, o meglio da un passato molto remoto (minibasket della non più presente Comense dal quale arrivano la maggior parte delle ragazze poi passate da percorsi diversi e disparati) siamo riusciti a creare un gruppo da tante straordinarie bimbe (e qui l´educazione impartita dalle famiglie ci ha molto aiutato, famiglie vere protagoniste insieme alle bimbe stesse) che hanno lottato al massimo delle loro possibilità, senza alibi e con coraggio, crescendo individualmente e di squadra in modo addirittura insperato.

Tutte hanno sviluppato la capacità di stare in campo con personalità, libere di scegliere quello che il campo le suggeriva. Libere di accrescere le proprie capacità personali nel confronto in allenamento e gare, consapevoli di essere in grado di esaltare le proprie qualità all´interno di situazioni di gioco e grazie ad un gruppo che ha saputo accettare la sfida di poter rendere tutte protagoniste a turno o secondo i propri talenti, senza imbrigliarle in tatticismi e strategie. Tutte si sono aperte al coraggio e alla responsabilità con maggiore o minor successo, si sono liberate nel gioco e nel piacere di vivere la pallacanestro nella maniera più pura.

La delusione c´è stata e ci sarà ancora nei prossimi giorni (io non ho dormito martedi notte elaborando teorie contro il sistema che ci blocca a questo pessimo livello arbitrale, a questa gestione di quelle risorse tanto indispensabili quanto mal gestite) ma è una delusione propositiva, una sconfitta alla fine sana che ci pone davanti ai nostri limiti tecnici e ci spinge a superarli già dall´allenamento di stasera, per chi era già pronto!

Il rientro a casa, dopo una giornata di puro "cazzeggio" è stato duro. Un pulmino intorno a Riccione c´ha abbandonato, il cambio ha deciso che era stanco e s´è rotto. Recupero in autostrada con carro attrezzi, deposito a concessionario VW, ricerca di un mezzo alternativo per poi finire a tornare a casa in treno. Tutto vissuto col piacere di vivere più tempo insieme, persino da parte di noialtri a cui stamattina toccava di andare a lavorare... una gran squadra e un grosso problema per il pulmino e per le casse della Società purtroppo!! :(

Bimbe, ora solo per voi.
Io e Sara (emblematica la complicità nella foto che m´hanno inviato, non ho potuto non usarla anche se un po´ autocelebrativa), con Arturo e Mattia, non possiamo che ringraziarvi con Gambe-Testa-Cuore per tutto quello che c´avete regalato dall´inizio. Dalla fine di agosto quando cercavamo di conoscerci o riconoscerci, anche fisicamente. Le prime amichevoli a studiarci a vicenda negli umori e nella personalità, a prendere consapevolezza che non eravamo dei pazzi (lasciamo andare "la meglio" e ci iscriviamo all´elite...).
Il vostro entusiasmo c´ha dato la carica, i vostri miglioramenti tecnici e umani hanno rinsaldato le nostre motivazioni, i vostri occhi pieni di domande hanno responsabilizzato le nostre risposte.
Grazie per averci emozionato, commosso a volte, tante volte...
Grazie per non essere mai diventate "brutte" negli atteggiamenti in campo, e soprattutto grazie per averci ascoltato quando qualche scivolone c´è stato e siete state in grado di correggervi subito.
Una bellissima stagione, anche per un vecchio coach come me.
Siete una squadra top!! ;)

I miei giudizi finali: crudi, veri.

Il Capitano Giulia Binix Binelli (99): Abbiamo passato tutta la stagione a rincorrerci, lampi di talento vero e troppa poca aggressività espressa in campo. Non quello che volevi, non quello che mi aspettavo. Però hai il tempo dalla tua, hai veramente buone potenzialità e un´immensa e bellissima passione, imparerai a tirarle fuori al massimo, ne sono sicuro. Sei un grande capitano, come pochi, quasi unica.

Beatruzza Del Pero (99): una crescita esponenziale, dai lampi diamantiferi di inizio stagione alla costante consapevolezza espressa in questa ultima parte. Ma io i complimenti voglio farteli per come sei stata brava a fonderti col gruppo; per aver corretto definitivamente, ne sono certo, quegli atteggiamenti sbagliati che fino a metà stagione erano affiorati. A volte sei un po´ pigra in campo "amore del papà", so che saprai correggere anche questa questione! ;)

Alice Spongi Cincotto (99): la ferocia di un´alba, la bellezza di un temporale, l´incanto della rabbia. Insomma il contrasto. Spò, ti si può abbracciare o prendere a calci, ogni secondo è diverso. Vorrei comunque sempre almeno 3 giocatrici come te in squadra, sei stata l´emblema del gruppo: testa non sempre ;), ma gambe e cuore comunque. Mai una pausa, mai una depressione post errore, mai una rinuncia.

Emma Palindromo Fontana (00): la distrazione, caratteristica dei geni, diventa qualità in te. Nulla trapela dai tuoi occhi, emozioni-paure-felicità. Tutto li dentro, nascosto. In campo una certezza, pochi errori ma ancora non c´è la personalità, la voglia di stupire, di avere tutta l´attenzione addosso. Hai un obiettivo nella prossima stagione: liberare la tua intelligenza e fantasia anche in campo oltre che sui libri!

Francesca Ncina Faverio (00): Al posto giusto nel momento giusto perché sai leggere e anticipare il gioco. Sei stata capace di difendere su tutte o quasi, hai innato il dono di dare equilibrio alla squadra. Nel periodo centrale della stagione hai sofferto il fatto di tirare o segnare poco cercando forzature per te totalmente innaturali, superato il blocco sei tornata al tuo livello. Donna di squadra anche se sta fastidiosa spallina scende sempre...

Tracy Nwohuocha (00): Un sorriso contagiante, una gran voglia di vincere ma troppa paura di perdere (è gioco e vita anche la sconfitta), tanta voglia di imparare per vivere, per giocare. Lavoro da fare c´è n´è ancora moltissimo ma l´impennata nel ritmo dei miglioramenti, le qualità atletiche molto sopra la media e una capacità di concentrazione che solo nell´ultimo mese sta iniziando a dare segni di equilibrio, sono segnali di un futuro possibile da giocatrice di buon livello. Attrecy dacci dentro, testa sempre!!

Alessia Furio Orlando
(99): Non dimenticherò mai più la paura di sbagliare nei tuoi occhi e il blocco motorio che ti provoca la delusione. Devi fidarti delle tue caratteristiche ed esaltartici. Solo migliorando gli strumenti da usare (i fondamentali individuali), inserendoli sul tuo motore veloce ed inesauribile, puoi diventare un turbo vero. Spesso c´hai trascinato nei momenti migliori ma anche aiutato ad infilarci nei tunnel peggiori. Una presenza determinante, una bomba di dinamismo!

Giulia Ballaz Ballabio (99): Ho cercato tutto l´anno un perché... Il fatto è che in campo lasci sempre il segno, al massimo dei tuoi limiti tecnici ed atletici (innegabile che ci siano), anzi spesso superandoli. Una sola risposta: capisci il gioco come poche, la fortuna alla fine finisce sempre. Grande equilibrio anche nel gruppo, poche volte ho sentito la tua voce in allenamento, qualche volta e sempre con criterio fuori dal campo. Un esempio per tutti, me compreso.

Greta Etabeta Seveso (00): Ti sei aggregata al gruppo solo dall´interzona e da subito ci hai regalato tutta la tua positiva vitalità. Energia, coraggio, grinta e ambizione racchiusi in un "corpicino" che non sempre ti permette di liberare tutto il tuo potenziale, ma che doni con tale generosità da poter commuovere. C´hai concesso di avere una marcia in più in 6 gare di ottima qualità. Devi aggiungere sicurezza nei fondamentali offensivi a destra, costruire 1c1 di successo contro i giganti e buttar su qualche kilo :) Sei in grado di farlo.

Alessandra Drastico Rota (99): Non tanta fiducia ti ho regalato ma quando le occasioni sono arrivate non sei riuscita a darmi feedback di sicurezza e personalità. Certo forti miglioramenti ci sono stati ma il livello di gioco intorno a te è cresciuto altrettanto velocemente che non sei riuscita ad agganciarlo. Hai atletismo per farcela ma devi avere più fiducia in te stessa. Nel gruppo perfetta, coerente e disponibile.

Federica Kiki Bartesaghi: Non t´ho mai vista, salvo che ad inizio stagione, prima che una serie di problemi fisici ti obbligassero a cercare un recupero difficile, sicura e concentrata nel rettangolo di gioco. Tecnica ed efficacia non ti mancano, devi però dare più aggressività e obiettivi al tuo gioco; spesso ti accontenti di non dare fastidio. Non basta. Perfetta anche tu nel tuo ruolo, un´amica silenziosa e corretta.

Ginevra Gingi Cappello (00): inserita come Etabeta per l´interzona non sei riuscita a ritagliarti un ruolo tecnico sul campo. Non ti manca niente nella tecnica e nei piedi per fare di più e meglio, spesso l´emotività e la rabbia presente, ma ancora non ben gestita, ti limitano nel rendimento complessivo. Questo è l´aspetto che può farti fare il salto di qualità, minuti qualità che con le Under14 spesso hai saputo tirar fuori. Chiacchierona senza pausa, riempi ogni momento di silenzio.

Margherita Mergeri Panzeri: Una stagione di rincorsa agli infortuni, l´ultimo non più risolto. Il sorriso più bello del mondo. Una presenza che ha ricordato a tutti noi che fortuna abbiamo avuto a potercela giocare anche sul campo e non solo soffrendo dagli spalti. Indispensabile e bellissima!

Bimbe tutte che ci avete permesso allenamenti di buon livello, principalmente: Laina - Budino - Amalia - Giorgina - Tuf ci vediamo l´anno prossimo per raccontare le VOSTRE storie :)

Bimbe avete conquistato un posto in un cuore vecchierello e dimostrato al nostro mondo cosa vuol dire saper vivere in un gruppo facendo sport con qualità e passione. Non poca cosa.

Hasta la victoria, siempre

Fonte: bicio
BATTIAMO ANCHE IL COVID INSIEME
Sostieni la raccolta fondi di Basket Costa: dona tramite PayPal in modo semplice e sicuro!
Passione e competenza
Società amiche
Basket Nibionno
Basket Femminile Mariano
Progetto Giovani Cantù
[]
Legabasket Femminile
[]
Con il sostegno di
Cari Genitori...
la nostra storia
news
Techfind Serie A1, 16^ giornata: niente colpo esterno, la Limonta Costa Masnaga fermata da Lucca
17-01-2021 20:33 Fonte: Ufficio Stampa - Serie A1
Techfind Serie A1, 16^ giornata: preview Le Mura Lucca - Limonta Costa Masnaga
16-01-2021 11:57 Fonte: Ufficio Stampa - Serie A1
La settimana dal 18 al 24 Gennaio - IMPORTANTE, leggete fino in fondo
16-01-2021 10:57 Fonte: bicio - BASKET COSTA
Comunicato ufficiale: cambia l'orario del match tra Limonta Costa Masnaga e O.ME.P.S BricUp Battipaglia
15-01-2021 15:09 Fonte: Ufficio Stampa - Serie A1
Techfind Serie A1, 15^ giornata: la Limonta Costa Masnaga non sfigura di fronte alla capolista Umana Reyer Venezia
10-01-2021 00:47 Fonte: Ufficio Stampa - Serie A1
Il brand MIA di nuovo al fianco di Basket Costa!
08-01-2021 18:40 Fonte: Ufficio Stampa - BASKET COSTA
Techfind Serie A1, 15^ giornata: preview Limonta Costa Masnaga - Umana Reyer Venezia
07-01-2021 22:26 Fonte: Ufficio Stampa - Serie A1
COMUNICAZIONE IMPORTANTE
06-01-2021 12:06 Fonte: bicio - BASKET COSTA
Un uragano sotto canestro, la prima parte di stagione vissuta da Jaisa Nunn
06-01-2021 07:14 Fonte: Ufficio Stampa - Serie A1
Acqua S.Bernardo scende in campo al fianco del Limonta Costa Masnaga
05-01-2021 06:49 Fonte: Ufficio Stampa - BASKET COSTA
Dona entro il 10 gennaio e iscrivi il tuo nome sul Wall degli Amici del Basket Costa!
03-01-2021 21:27 Fonte: Ufficio Stampa - BASKET COSTA
Techfind Serie A1, 14^ giornata: la Limonta Costa Masnaga regge un tempo, poi cede sotto i colpi di Bologna
03-01-2021 18:25 Fonte: Ufficio Stampa - Serie A1
Techfind Serie A1, 14^ giornata: preview Virtus Segafredo Bologna - Limonta Costa Masnaga
03-01-2021 11:55 Fonte: Ufficio Stampa - Serie A1
Ripresa degli allenamenti
02-01-2021 11:18 Fonte: bicio - BASKET COSTA
Parla coach Seletti: "Un girone d'andata super positivo, ma dobbiamo diventare ancora più continue e solide"
30-12-2020 19:26 Fonte: Ufficio Stampa - Serie A1
gli sponsor
[Le Foglie Ecologia - Brivio]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it