01 Dicembre 2022

- Basket Costa -

30-11-2022 13:31 Fonte: bicio - BASKET COSTA
30-11-2022 10:26 Fonte: Ufficio Stampa - Serie D
30-11-2022 09:43 Fonte: Ufficio Stampa - Serie B
24-11-2022 22:37 Fonte: Ufficio Stampa - Serie A2
21-11-2022 18:47 Fonte: Ufficio Stampa - Serie D
21-11-2022 18:40 Fonte: Ufficio Stampa - Serie B
news

Seguiteci su tutti i social!
[icona Facebook] [icona Twitter] [icona Instagram]
Passione & Competenza
La grande sfida
la grande sfida
Fare sport è il modo più bello di stare insieme. E' un modo per imparare a rispettare le regole, ad assumersi le proprie responsabilità, a sfidare le avversità, a non darsi per vinti.

Fare sport è il modo migliore per crescere. Ancor più oggi che i nostri bambini, i nostri ragazzi, sono circondati da esperienze che li portano a vivere in un mondo virtuale, di amicizie virtuali, di giochi virtuali.
Fare sport è il modo migliore per vivere una vita vera. E' un modo per imparare a conoscere e rispettare le differenze, a confrontarsi con esse, accettandole e condividendole anziché farne motivo di divisione.

Il nostro è uno sport di squadra, per noi il più bello e divertente del mondo e questa è la nostra realtà insieme a Basket Nibionno:
* 28 squadre: 8 maschili – 11 femminili - 9 miste, dal minibasket alle squadre senior: maschile in SerieD, femminile nel campionato Nazionale di A1 e 2 nei Regionali di B.
* 425 atlete ed atleti dai 4 ai 33 anni (la stragrande maggioranza compresa tra i 4 e 14 e solo 13 over 18). 4 Centri Minibasket a Costa Masnaga, Oggiono, Arosio e Renate.
* 108 ore di allenamento a settimana per circa 4.200 ore di allenamenti ogni anno che svolgiamo nei seguenti Comuni: Costa Masnaga, Lambrugo, Nibionno, Oggiono, Merone, Renate, Mariano Comense e Arosio
* Oltre 800 partite a stagione sportiva nei vari campionati e tornei
* Svariati tornei pre e post stagionali, Eventi benefici, Feste x i bambini
* MA SOPRATTUTTO: Tanta vita assieme, tante amicizie per i nostri bambini e bambine, ragazzi e ragazze. - Tanto impegno da parte della nostra società, dei nostri allenatori, dei nostri collaboratori e amici.

Questo è il Basket Costa oggi.

----------



Sono già passati 50 anni (1972) dalla nascita di questa società di pallacanestro.
Una storia lunga ed intensa. Tanto tempo è trascorso, tante emozioni sono state regalate agli innumerevoli appassionati che ci hanno fedelmente seguito negli anni, tante cose sono mutate dentro ed attorno alla Polisportiva, a partire dal nome che dal 2007 diventa Associazione Sportiva Dilettantistica Basket Costa.

Gli obiettivi e le tematiche iniziali invece non sono mai mutate: promuovere lo sport più bello e diffuso del mondo anche in Brianza, avviare allo sport agonistico anche le giovani troppo spesso lasciate ai margini delle attività sportive dai loro colleghi maschi.

Analizzando ciò che è stato fatto negli anni, senza falsa modestia, possiamo affermare che l'idea che ha dato il via a questo progetto è stata sviluppata in maniera eccellente, dando la possibilità ad una gran quantità di giovani di scoprire la pallacanestro, di crescere con essa e di trovare nello sport stimoli ed insegnamenti per la loro vita futura.

--------------

Nel 1972 nasce il primo seme, un gruppo di ragazzi, in cerca di una divisa bussa alla porta di un orefice, che accetta. La moglie, ex giocatrice, convince il marito ad aprire anche la sezione femminile aiutando l'oratorio a gestire la squadra già presente. Piano piano succede il contrario del solito e le donne prendono il sopravvento, l'oratorio si fonde nel Basket Consonni che nel 79 prende il nome di Polisportiva Costamasnaga partecipando già da 3 anni ai campionati FIP dopo aver abbandonato il CSI.

Nel 1980 la società è promossa al campionato di serie C che disputerà senza lode e senza infamia per tutto il decennio, mentre il settore giovanile e il minibasket pian piano si rafforzano dando continuità alla società stessa.

Tutto scorre tranquillo nella provincia brianzola fino al 1991 quando gli Dei del Basket decidono che è arrivato il momento per Cenerentola di diventare una Principessa ed ecco allora quattro promozioni in cinque anni, un succedersi di vittorie irripetibile e la conquista nel 1995 della serie A1!

Si fanno enormi sforzi per onorare il massimo campionato allestendo una squadra più che onorevole. Il lavoro fatto è premiato con un tanto insperato quanto meritato settimo posto che vuol dire coppa europea: un sogno ad occhi aperti. Poi però arriva mezzanotte e la carrozza torna zucca: gli sponsor e i dirigenti se ne vanno, si tenta di riorganizzare una Società Sportiva basata sul settore giovanile.

Nell'estate del 1996 è richiesta ed ottenuta dalla federazione l'auto-retrocessione di quattro categorie. Purtroppo i problemi economici non ancora risolti e una svolta ancora più decisa verso il settore giovanile impongono la scelta di una nuova auto-retrocessione, questa volta in Serie C. Qui se pur con una età media (17 anni circa) ancora inferiore agli anni precedenti, riusciamo a disputare dei campionati di ottimo livello fino a giungere alla Promozione in Serie B nella stagione 2001-2002.

Riusciamo nelle successive quattro stagioni ad assestarci nelle zone altissime del ranking di questa categoria sfiorando ripetutamente per un soffio la promozione in B d'eccellenza che conquistiamo nel 2006-2007.

Negli ultimi 15 anni cresce ancora di più il settore giovanile spinto anche dalla riapertura della sezione maschile. Le finali nazionali fioccano, dapprima si vedono molti piazzamenti nelle final four e negli ultimi 3 anni anche 5 scudetti in tutte le categorie giovanili partendo dalle under 14 del 2017. Il tutto mentre le Senior passano prima in A3 nel 2011, in A2 nel 2015 seguiti dai maschi che approdano in D nel 2016 e passando dalla vittoria della Coppa Italia di A2 si arriva, dulcis in fundo, alla promozione nella massima categoria nazionale, la A1.

Poi il COVID, ci entriamo vincendo la NextGen a Pesaro, ne usciamo dominando la Coppa Italiana Under18 ad Udine e nel mezzo una mirabolante stagione di A1 con molte nostre bimbe dimostratesi pronte a calcare quel palcoscenico.

------------

Ed infine il nuovo progetto: “Atlete in famiglia”. Basato sull’accogliere in famiglia giovanissime giocatrici provenienti da un contesto geografico diverso da quello in cui ha sede Basket Costa, garantendo vitto e alloggio in un ambiente familiare, seguendo la crescita delle ragazze non solo sportivamente ma in tutti gli ambiti sociali. Un'altra grande sfida, come tutta la nostra storia.

Le Realtà Amiche
Basket Nibionno
Progetto Giovani Cantù
[]
Legabasket Femminile
[]
gli sponsor
[Le Foglie Ecologia - Brivio]
[]
[]
Con il sostegno di

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie